Album della settimana: Soccer Mommy 'A volte, per sempre' (2024)

“Non so come considerare piccole le cose”, canta Sophie Allison all’inizio della traccia di chiusura del suo nuovo album. "È un'onda di marea o niente del tutto." Le canzoni degli autori di Soccer Mommy hanno sempre esemplificato questa verità. Allison può distillare un calderone ribollente di emozioni in raffiche di melodia, abbozzando scene vivide e monologhi interiori con la sua voce lunare. Questo, oltre al suo talento per i riff di chitarra basati su accordi, era fondamentale per il fascino di Soccer Mommy quando Allison era un'adolescente che registrava su un quattro tracce a casa a Nashville, e tutte queste abilità rimangono punti di vendita cruciali qui a metà strada. anni venti. Ma avantiA volte, per sempre- il terzo album di Soccer Mommy, in uscita questa settimana - è molto lontana dalle fangose ​​registrazioni fai-da-te.

La grande novità questa volta è che Allison ha lavorato con il produttore e compositore Daniel Lopatin, alias Oneohtrix Point Never, noto per il suo lavoro teso e inquietante all'intersezione tra pop, classica ed elettronica sperimentale e, più recentemente,il suo stretto rapporto di lavoro con The Weeknd. All'inizio Lopatin mi colpì come una strana corrispondenza per un artista il cui lavoro evocava sia artisti indie rock degli anni '90 come Helium, Liz Phair e Pavement, sia star post-Y2K più inclini al pop come Michelle Branch, Avril Lavigne e Taylor Swift. Ma dopo un'ulteriore considerazione, Allison ha apportato modifiche produttive a sorpresa alle sue canzoni sin dalla prima traccia del suo primo album, quando l'intima "Still Clean" ha toccato il fondo in un lo-fi ancora più scarno verso la fine. Inoltre ha mostrato la volontà di esplorare regni digitali oscuri e astratti attraverso collaborazioni con HEALTH e BJ Burton. Era pronta per una svolta a sinistra come questa.

Una delle grandi cose diA volte, per sempre, però, è che non sembra mai consapevolmente strano, come se Allison stesse cercando novità o forzando la sua musica in contesti in cui non si adatta. Non si tratta nemmeno del caso in cui l’estetica di Allison e Lopatin si confondono come ha fatto con Abel Tesfaye, anche se puoi sentirlo nella gamma di suoni di tastiera del disco una volta che sai che è lui a suonarli. Tutti i soliti giocatori di Soccer Mommy sono coinvolti qui - anche Gabe Wax, che ha prodotto i primi due album di Soccer Mommy - quindi non è nemmeno come se Halsey consegnasse il loro album a Trent Reznor e Atticus Ross. Le mutazioni sonore sembrano più quelle di una grande cantautrice che diventa sempre più sicura di sé, adattando la sua voce creativa a una tavolozza di suoni più ampia ed emozionante.

Questo è esattamente ciò di cui Soccer Mommy aveva bisogno. Il successo della band nel 2020teoria dei coloripresentava alcuni alti esilaranti, soprattutto "circe the drain", un vortice di immacolata malinconia arrivato poco prima della pandemia e quindi diventato la colonna sonora di innumerevoli giorni disperati. Ma se c'è stato un evidente colpo sull'album, è stato il fare affidamento su ritmi e vibrazioni eccessivamente simili ovunque, così che una parata di canzoni ben costruite diventava una sfocatura lucida e depressiva.A volte, per semprenon ha questo problema; è di gran lunga il lavoro più sofisticato e avventuroso della band fino ad oggi.

Allison e Lopatin ci introducono nel nuovo album con due semplici brani di Soccer Mommy. Il malinconico luccichio di "Bones" cattura quasi tutto ciò che è bello della band come li conosciamo, a partire dalla narrazione dolorosa di Allison che collega il fisico e l'emotivo: "Sento le ossa di come eravamo / affollano lo spazio tra noi nelle nostre lenzuola/ Voglio urlare quando non mi guardi/ Come facevi tu/ Oh allora. La strofa prosegue in uno di quei ritornelli arcuati e scorrevoli che ti accompagnano per tutta la settimana - difficilmente l'unico aggancio del genere.A volte, per sempre- prima di finire con un diluvio di tracce di chitarra e synth che ci ricordano quanto Soccer Mommy possa suonare duro quando lo desidera. "With U" mantiene quella sensazione sognante e diretta, anche se con una pioggia di tastiere che piove sull'intro e piccole esplosioni di chitarra vibrante di Julian Powell che si insinuano nelle giunture. Allison canta di essere così immersa nel suo partner, il già citato Powell, da non riuscire a vedere nient'altro, lasciando all'ascoltatore la scelta se un simile destino sia romantico o inquietante. (Riga di apertura: "I tuoi occhi di cristallo tagliano in profondità come un coltello / E mi stanno insegnando come sanguinare.")

Gli stridenti colpi di basso distorti di "Unholy Affliction", come un CD posseduto da un demone, danno inizio a una serie di tracce che mostrano fino a che punto Soccer Mommy può spingere il proprio suono senza perdere la propria identità consolidata. I ritmi violenti e le melodie inquietanti di quella canzone rendono l'industria musicale una zona di guerra in cui è in gioco la tua anima, mentre "Shotgun" — in cui la chitarra da surf da film di spionaggio lascia il posto a una bellezza effervescente — esprime ancora una volta l'estrema devozione di Allison: "Quindi ogni volta che mi vuoi, sarò qui/sono un proiettile in un fucile in attesa di suonare. Probabilmente l'offerta più in stile 0PN è "newdemo", annidata in un letto di suoni di synth celestiali che colma il divario tra new age e neoclassico. "Darkness Forever" è trip-hop attraverso i Radiohead (pensa a "Talk Show Host"), mentre "Don't Ask Me" è la sorpresa shoegaze più deliziosa dai tempi di "Then Why She Goes" del 1975.

Da lì, le cose tornano per lo più al suono di base di Soccer Mommy per tutta la durata, anche se la storia dell'orrore "Following Eyes" ritorna per un incantesimo alla rottura stile Portishead. Ma anche le canzoni che non sembrano audaci salti creativi - come "Feel It All The Time", la storia di una ragazza e del suo camion messo in musica che evoca sia Sheryl Crow che Modest Mouse - sono notevoli nella loro sfumatura e portata. . Canzoni intermedie come "Still" e "Fire In The Driveway" sono arricchite da splendide trame che rispecchiano la complessità dei suoi testi. "Sophie trova modi magici per complicare le sue melodie di gomma da masticare con una sottile stranezza: un accordo contorto, una trama piegata, qualche commedia oscura", ha recentemente detto LopatinForcone. "Crea dipendenza ascoltare tutte quelle cose agrodolci che sta succedendo, quindi ho solo cercato di amplificarle." Missione compiuta; Il tumulto interiore di Allison non è mai stato così spettacolare – o così completo.

In tutto il disco, Allison combatte contro gli effetti disumanizzanti dell'industria musicale, vacilla tra il dare la cauzione al suo amante e il donarsi completamente, e cerca disperatamente di esorcizzare i suoi demoni. Lungo la strada ci sono cani che vengono squarciati, una testa in un forno alla Sylvia Plath, un'apparizione agghiacciante sotto la mezza luna e più di qualche riga che identifica l'amore con la violenza. (Il mio preferito: "Mi sono tagliato un pezzo dalla coscia / E ho sentito il mio cuore tuffarsi in paracadute.") In parte è pura fantasia, ma in gran parte è una dimostrazione della vecchia vulnerabilità poetica di Allison, raffinata ed esaltata. Anche se c'è qualcosa da dire su testi schietti come "Voglio essere così figo" e "Non voglio essere il tuo fottuto cane", le canzoni di Soccer Mommy al giorno d'oggi raramente si riducono a un sentimento primario. È proprio lì nel titoloA volte, per sempre: Allison non si limita a dare voce a grandi emozioni, scrive nei punti di pressione in cui quegli impulsi entrano in conflitto, trasformando la tensione disordinata della vita in un panorama scintillante e inquietante alla volta.

A volte, per sempreè uscito il 24/6 su Loma Vista.

Altri album degni di nota in uscita questa settimana:

• Di Joan ShelleyLo Sperone
• Zola Jesus'Arkhon
• MUNALP omonimo
• Regina SpektorA casa, prima e dopo
• CandyIl paradiso è qui
• Katie Alice Greer, ex cantante dei PriestsBarbarie
• Il frontman del settore immobiliare Martin CourtneySegno magico
• Giovane GuvGUVIV
• Luke Combs'Crescere
• Lupe Fiasco’sPraticare musica a Sion
• D'ocaCAMPO DI GOCCIOLAMENTO
• GiveonPrendere o lasciare
• Succoso J & Pi'erre Bourne'sPimpin' dell'era spaziale
• AlexisonfireAlterità
• AutomaticiEccesso
• Conan GraySupermal di testa
• Glenn JonesVieni con me
• Hollie CookAperitivo
• Katie Bejsiuk, ex leader di Free Cake For Every CreatureLa donna sulla luna
• Collo lungoAnimale morbido
• Albero del porcospinoCHIUSURA/CONTINUAZIONE
• CaampI giorni della lavanda
• Onde del giornoVita passata
• Membro dell'aeronautica JB DunckelCarbonio
• Di Tim HeideckerScuola superiore
• Jack JohnsonIncontra Il chiaro di luna
• Ragazze del petrolioBambino
• Mikey ErgAMORE A LEEDS
• Art d'EccoDopo la corsa alla testa
• James Vincent McMorrowIl meno che sapevo
• RadiantiDiscordiano
• Sessastella accesa
• Ibrahim Maalouf e Angélique KidjoRegina di Saba
• Noah ReidAggiustamenti
• Blk OdyssyRipresa vintage nera
• OhydaIl Signore Dio soddisferà tutti i desideri della sinistra.​.​. E il disastro accadrà!
• Chris BrownVentilato
• Ciechi del terzo occhioScollegato
• Christine McVieSongbird (una raccolta solista)
• Redd Kross'Neuroticademo
• Arooj AftabPrincipe Avvoltoio (Edizione Deluxe)
• Lupo AliceNinna nanna bluEP
• Dell'ImperatriceSalvamiEP
• SadieLuogo inesistenteEP

Album della settimana: Soccer Mommy 'A volte, per sempre' (2024)
Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Terrell Hackett

Last Updated:

Views: 5513

Rating: 4.1 / 5 (72 voted)

Reviews: 95% of readers found this page helpful

Author information

Name: Terrell Hackett

Birthday: 1992-03-17

Address: Suite 453 459 Gibson Squares, East Adriane, AK 71925-5692

Phone: +21811810803470

Job: Chief Representative

Hobby: Board games, Rock climbing, Ghost hunting, Origami, Kabaddi, Mushroom hunting, Gaming

Introduction: My name is Terrell Hackett, I am a gleaming, brainy, courageous, helpful, healthy, cooperative, graceful person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.